Glossario

I    

ICMP
Internet Control Message Protocol. Protocollo Internet a livello RETE che riporta i messaggi d'errore e di controllo della rete.

ICQ
Sta per "I seek you" (cioè "ti sto cercando"). Si tratta di un software che permette, in Internet, di rintracciare una serie di persone (amici, colleghi...) non appena questi si collegano ad Internet, anche con diversi ISP e da qualsiasi parte del mondo, e di scambiare messaggi in diretta (chat) o file attraverso l'FTP. L'ha ideato Mirabilis, una società israeliana.

IEEE
Institute of Electrical and Electronics Engineers.
Organismo americano che emette le specifiche IEEE. Specifiche che definiscono gli standard dei vari protocolli di comunicazione e di rete.

IKE
Internet Key Exchange.
Procedura che garantisce lo scambio delle chiavi di cifratura.

IMAP
Internet Message Access Protocol. Protocollo per l'E-mail, più evoluto del POP. IMAP4, per esempio, permette di scaricare messaggi anche solo parzialmente, di archiviare i messaggi sia sul computer sia sul server e di condividere caselle di posta con altri utenti. Anche l'IMAP utilizza il protocollo SMTP.

Indirizzo IP
Indirizzo a 32 bit, assegnato agli hosts che utilizzano il protocollo TCP/IP, che identifica univocamente ogni computer collegato alla rete. L'indirizzo IP può appartenere alla classe A, B, C, D o E ed è visualizzato come una successione di 4 numeri decimali separati da un punto, ad esempio 192.168.2.1. L'utente, tuttavia, è abituato a richiedere la visualizzazione di una pagina in Internet con la digitazione di un URL, cioè di un indirizzo alfabetico facile da memorizzare e non con la digitazione di un indirizzo IP, che risulta ovviamente più difficile da ricordare. Tuttavia i server in Internet utilizzano per comunicare l'indirizzo IP numerico corrispondente all'URL digitata dall'utente. La traduzione da URL a indirizzo IP viene effettuata dal DNS.

Internet
L'insieme di tutte le connessioni di rete. Ogni rete è costituita da un insieme di computer (nodi) tra loro collegati dal protocollo TCP/IP. Esistono tuttavia reti che non si basano sul protocollo TCP/IP e pertanto non sono considerate appartenenti ad Internet, comunque è possibile comunicare con queste reti grazie ai gateway. Internet può essere considerata in parte l'evoluzione del sistema ARPANET.

Internetworking
Termine generale che si riferisce all'intero sistema di interconnessione di reti e che comprende prodotti, procedure e tecnologie di rete.

Intranet
Rete simile ad Internet ma limitata nell'accesso ai soli dipendenti dell'azienda o membri dell'organizzazione. Di solito viene usata dalle aziende per mettere in collegamento la sede centrale con le varie filiali sparse nel mondo. Ad essa si accede tramite password.

IOS
Il software Cisco IOS è la piattaforma che consente l'implementazione dei servizi di rete e abilita le applicazioni di networking basate su infrastrutture Cisco Systems.

IP
Internet Protocol. È il protocollo di comunicazione di Internet. I messaggi vengono suddivisi in pacchetti e inviati attraverso la Rete. Il protocollo IP aggiunge ad ogni pacchetto le informazioni necessarie (fra cui l'indirizzo IP del computer di destinazione) affinché ogni host possa instradare il pacchetto verso la destinazione finale.

IPCC
IP Contact Center. È una soluzione che permette di usare gli IP Telefoni per ricevere sia chiamate con la tecnica TDM sia chiamate effettuate con voce su IP (VoIP). Gestisce in modo intelligente le chiamate, permettendo di distribuirle in modo automatico, gestisce IP IVR, l'accodamento delle chiamate in attesa di risposta e fare statistiche di vario tipo.

IP IVR
IP Interactive Voice Response. Si tratta di una soluzione che automatizza la risposta delle chiamate con un'interazione automatica con gli utenti: infatti gestisce anche funzioni quali "username e password" per l'identificazione del chiamante o può estrarre e analizzare contenuti di pagine web e presentarli al chiamante attraverso un'interfaccia telefonica. Creato per operare nell'architettura Cisco AVVID per facilitare i processi di comunicazione multimediale.

IPSec
Protocollo basato su IP che garantisce l'integrità e l'autenticità del traffico che transita su una rete condivisa non sicura.

IP spoofing
Questa operazione permette agli hacker di venire in possesso di indirizzi IP della rete privata dell'azienda che vogliono attaccare. L'obiettivo è quello di eludere i controlli di sicurezza al perimetro "costruendo" pacchetti IP il cui indirizzo sorgente è l'indirizzo IP "rubato".

IP Telefoni
Gli IP Telefoni (IP Phones) sono telefoni che lavorano sulle linee dati e non più attraverso linee telefoniche separate. Questo permette di unire dati e voce in una singola infrastruttura di rete: singola posa di cavi (Ethernet) e unico sistema per la gestione dei dati/voce.

ISDN
Integrated Services Digital Network.
Protocollo di comunicazione offerto dalle compagnie telefoniche che permette collegamenti ad alta velocità tra computer e reti geograficamente distribuite. Tramite ISDN i computer possono trasmettere molto più velocemente rispetto alla linea tradizionale ed utilizzare la stessa per più comunicazioni, grazie alla presenza di più canali. Una linea ISDN di solito comprende almeno due canali per la trasmissione di dati o voce (chiamati B-channel, a 64 Kbps) a disposizione dell'utente più un canale (chiamato D-channel, a 16 Kbps) di servizio per i segnali di controllo. Per sfruttare i vantaggi e la velocità della linea ISDN è necessario che ad entrambi gli estremi della linea (quindi sia dal lato del chiamante che del ricevente) ci siano dispositivi appositi (es. router per linee ISDN). Nelle linee ISDN-2, i due canali di trasmissione dati (B-channel) possono essere unificati per ottenere un'unica linea di trasmissione a 128 Kbps.

ISO
International Organization for Standardization.
Nata nel 1947 a Londra, questa organizzazione a partecipazione volontaria presiede alla regolamentazione degli standard internazionali riguardanti molteplici settori. Nel 1978 l'ISO propose OSI, un modello di riferimento a 7 livelli per sistemi di rete diversi.

ISP
Internet Service Provider. Società che gestisce gli accessi ad Internet. Collegando il proprio computer (via modem o router) al server dell'ISP, si entra in Internet, attraverso la speciale linea telefonica T-1. Si tratta di una connessione peer-to-peer (point-to-point) con ampiezza di banda 1,5 Mbps divisibile in 24 canali, di 64 Kb ciascuno. Gli ISP più grandi possono avere anche più linee T-1. Gli ISP offrono spesso altri servizi aggiuntivi, come l'hosting e l'housing, soluzioni di E-commerce e di supporto ai propri clienti.

ITU-T
International Telecommunications Union, Standardization Sector. È il settore per le Telecomunicazioni dell'ITU che si occupa degli standard e delle raccomandazioni tecniche riguardo le comunicazioni dati e telefoniche.

 
Callcomm - Information & Communication
Via Cadorna, 1 - 20090 Opera (Milano) | tel. 02/57609212 - fax. 02/57606342
http://www.callcomm.it e-mail: info@callcomm.it