Glossario

P    

Pacchetto
Gruppo di dati con un'intestazione (header) che può indicare il contenuto del pacchetto e il suo destinatario. Si può immaginare un pacchetto come una "busta di dati" con l'header che funge da indirizzo. I pacchetti vengono inviati ai destinatari attraverso le reti utilizzando la modalità "packet switching".

Packet Switching
Vedere "Commutazione di pacchetto".

Password
Parola che consente l'accesso di un utente ad una rete, ad un servizio telematico o ad un sito Internet riservato. Alcuni software distinguono fra lettere maiuscole e minuscole.

Patch Panel
Il Patch Panel è un'unità hardware che viene montata su un altro dispositivo (es. Switch) che permette di posizionare porte aggiuntive di comunicazione. In alcuni Switch Cisco è utilizzato per permettere di collegare IP Telefoni direttamente allo switch dando loro alimentazione.

PBX
Private Branch Exchange. È un sistema telefonico che permette lo scambio di telefonate tra utenti di un'impresa che utilizzano linee interne ma permette anche la gestione di telefonate verso linee esterne. Si tratta del centralino telefonico che utilizza la tecnologia analogica. Oggi sono presenti anche PBX che utilizzano la tecnologia digitale.

Peer-to-peer
Architettura di rete nella quale tutti i computer possono essere sia client che server.

PGP
Pretty Good Privacy.
Sistema di crittografia a chiave pubblica che consente scambi sicuri di file e messaggi attraverso la rete.

Plug-in
Software accessorio che aggiunge determinate funzioni ai programmi.

Policy di sicurezza
Vedere Security policy

POP
Post Office Protocol.
Si tratta del primo protocollo di posta elettronica. Il server POP immagazzina la posta arrivata e la rende disponibile quando l'utente si collega. Dalla versione POP3 la lettura dei messaggi arrivati e la composizione dei nuovi messaggi possono essere effettuati off-line, collegandosi poi per un brevissimo periodo, giusto per consentire l'invio e la ricezione automatica dei messaggi. Un protocollo di questo tipo, ma decisamente più avanzato è l'IMAP. POP può essere inteso però anche come "Point of Presence", ossia come punto locale di accesso alla rete.

Portale
Un portale è un sito molto complesso in cui vengono raggruppati per argomento informazioni e servizi, sia di tipo commerciale che editoriale. Solitamente un portale contiene almeno un motore di ricerca, notizie flash aggiornate in tempo reale, pagine di approfondimento e servizi di varia utilità per gli utenti, sia gratuiti che a pagamento. I portali non sempre offrono contenuti originali, anzi, il più delle volte lo riprendono da altre fonti.

Posta elettronica
Vedere "E-mail".

POTS
Plain Old Telephone Service.
Le interface comunemente utilizzate dai centralini telefonici per connettersi alle tradizionali linee analogiche.

PPP
Point to Point Protocol.
Protocollo che ha sostituito il protocollo SLIP che forniva connessioni router-to-router e host-to-network su circuiti sincroni e asincroni. Lo SLIP infatti poteva funzionare solo con il protocollo IP, mentre il PPP va bene anche per altri protocolli come l'IPX e l'ARA. Inoltre il PPP possiede meccanismi di sicurezza propri come il CHAP e il PAP. Il PPP si basa essenzialmente su due protocolli: l'LCP e l'NCP.

PPTP
Point-To-Point Tunneling Protocol.
Protocollo utilizzato da Windows 98 che permette l'implementazione di reti virtuali VPN in Internet o Intranet, consentendo di utilizzare protocolli diversi dal TCP/IP, come il protocollo IPX per reti NetWare.

PRI
Primary Rate Interface.
Interfaccia ISDN per l'accesso "primary rate". Questo tipo di accesso consiste in un singolo canale D a 64 Kbps per i segnali di controllo più 23 (T1) o 30 (E1) canali B per il passaggio di dati o voce. Negli Stati Uniti i canali B sono 23. Questa linea permette di attivare 30 router indipendenti per 30 linee in entrata o uscita, con una singola connessione con un singolo server.

Protocollo
Descrizione formale di un set di norme e convenzioni che regolano il modo in cui i dispositivi di rete devono scambiarsi le informazioni. I computer per comunicare tra loro hanno bisogno di un codice di trasmissione che sia in grado di "interpretare" i segnali emessi dai vari PC. Pensiamo allo scambio di dati tra due computer non compatibili: se il file inviato da un computer viene trasmesso in codice ASCII e l'altro computer è disposto a ricevere solo file in codice "ASCII non puro" (es: il vecchio Commodore 64), allora la comunicazione anche se avviene può risultare indecifrabile per l'altro utente.

Proxy Server
I Proxy Server sono dei server che "filtrano" le informazioni che arrivano da Internet attraverso il firewall. Quando ci si connette ad un proxy con il proprio software client, il server avvia il suo software client (proxy) e fornisce i dati. Dal momento che i proxy server duplicano tutte le comunicazioni, sono in grado di mantenere il logging di tutto quello che fanno. Un grande vantaggio dei proxy server sta nel fatto che sono completamente sicuri, se configurati correttamente, non avendo instradamenti IP diretti.

PSN
Packet-Switched Network.
Rete che utilizza la tecnologia "packet switching" per il trasferimento dati. Talvolta è chiamata anche PSDN (Packet-Switched Data Network).

PSTN
Public Switched Telephone Network.
Rete telefonica analogica. La normale rete telefonica per le trasmissioni vocali. Può essere utilizzata per l'invio di dati tramite router (o modem). Talvolta è chiamata anche POTS.

 
Callcomm - Information & Communication
Via Cadorna, 1 - 20090 Opera (Milano) | tel. 02/57609212 - fax. 02/57606342
http://www.callcomm.it e-mail: info@callcomm.it